top of page
Indaco Indiano Naturale
L'Indaco indiano di Acquerelli Della Magna è composto da indaco naturale ricavato dalle foglie più giovani e più alte dell'Indigofera Tinctorium dell'India, lavorate secondo il laborioso procedimento tradizionale che si tramanda da millenni. L'indaco è usato fin dall'antichità nella pittura e per la tintura dei tessuti di pregio. Se ne ipotizza la presenza su un mantello di Tebe datato del 3000 a.c e orlava le bende di certe mummie egizie. Plinio scrive che per valore è secondo solo alla porpora di Tiro. Giungeva dall'oriente sotto forma di pastello indurito, tanto che i Romani lo hanno creduto un minerale alla stregua del Lapislazzuli. Dal XVII secolo in Europa ha soppiantato il guado nell'arte tintoria, preferito per il suo maggior potere colorante

Indaco Indiano Naturale

€ 8,50Prezzo
  • Indian Indigo Genuine

     

    NB1

    Semitrasparente

    Resistenza alla luce: 6/8

    Granulazione: no

     

    L'Indaco indiano di Acquerelli Della Magna è composto da indaco naturale ricavato dalle foglie più giovani e più alte dell'Indigofera Tinctorium dell'India, lavorate secondo il laborioso procedimento tradizionale che si tramanda da millenni. L'indaco è usato fin dall'antichità nella pittura e per la tintura dei tessuti di pregio. Se ne ipotizza la presenza su un mantello di Tebe datato del 3000 a.c e orlava le bende di certe mummie egizie. Plinio scrive che per valore è secondo solo alla porpora di Tiro. Giungeva dall'oriente sotto forma di pastello indurito, tanto che i Romani lo hanno creduto un minerale alla stregua del Lapislazzuli. Dal XVII secolo in Europa ha soppiantato il guado nell'arte tintoria, preferito per il suo maggior potere colorante

     

bottom of page